Avviso di disponibilità posti docenti scuola secondaria di secondo grado

Comunicazione conclusione procedimento individuazione per competenze

foto it marconi siderno - clicca per ingrandire

Il nuovo portale dell’Istituto è stato sviluppato utilizzando il modello della comunità di pratica denominata “Porte aperte sul web”, a cui sta facendo riferimento tutto il modo della formazione: Uffici Scolastici Regionali, Ambiti Territoriali Provinciali e tantissime scuole (Continua a leggere).

  • La nostra storia

    L’Istituto nasce nel 1948 come scuola privata gestita dal Comune di Siderno e amministrata dal prof. Gino Manieri dell’Esperia di Roma (Istituzione scolastica privata). Nell’anno scolastico 1950/51 diviene sezione staccata del “Piria” di Reggio Calabria, all’epoca le classi erano tre e gli alunni trentadue, e nall’anno successivo si è formato un corso completo, con l’aggiunta di una prima classe. Nel 1952 diventa istituto autonomo e nell’anno scolastico 1956/57 il Preside, prof. Vito Papaluca, pensa di dare un nome all’Istituto: la scelta cade su Giuseppe Garibaldi. Successivamente viene dato incarico all’artista Remo Argirò di dipingere un quadro, attualmente patrimonio dell’Istituto, raffigurante l’eroe dei due mondi. L’idea non ha un lieto fine poiché, l’anno successivo, al Preside Vito Papaluca succede la prof.ssa Maria Fenoglio, la quale preferisce intitolare la scuola a Guglielmo Marconi. Nell’anno scolastico 1958/59 vengono assorbite le classi dell’Itituto Tecnico per Geometri, sezione staccata del “Piria” di Reggio Calabria. In quegli anni l’Istituto ha sezioni staccate a Palmi (1958/59), Bovalino (1969/70), Brancaleone (1970/71), Monasterace (1987/88) e Locri (1988/89). Nell’anno scolastico 2012/2013, l’I.T.C. “Marconi” e l’I.T.C.G. “Pitagora”, a seguito del dimensionamento scolastico, vengono nuovamente accorpati e nasce l’Istituto d’Istruzione Superiore “Guglielmo Marconi”. La nuova scuola dispone di una modernissima struttura, ubicata sul Viale Sasso Marconi di Siderno. Il Dirigente scolastico è il prof. Francesco Sacco e il D.S.G.A. è il sig. Domenico Ammendolia.