Ultima modifica: 28 ottobre 2017

Il Marconi ha partecipato all’edizione 2017 di Libriamoci

libriamoci

Clicca sull’immagine per ingrandire

L’istituto di istruzione superiore “Guglielmo Marconi” di Siderno ha aderito all’edizione 2017 di “Libriamoci – Giornate di lettura nelle scuole”, iniziativa giunta oramai alla sua quarta edizione e promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo in collaborazione con il Centro per il libro e la lettura e con il Ministero Istruzione Università e Ricerca.

Il progetto ha come scopo quello di promuovere e riconoscere la lettura come strumento di comprensione e di crescita personale e collettiva.

libriamoci

Clicca sull’immagine per ingrandire

La nostra scuola ha scelto di approfondire, tra le tematiche proposte, quella riguardante “Lettura e Ambiente”, finalizzando i vari incontri alla scoperta del piacere di una lettura finalizzata alla conoscenza non solo del sé ma anche e soprattutto del rispetto per l’ambiente che ci circonda.

In quest’ottica è stato realizzato l’intero percorso di approfondimento e avvicinamento alla manifestazione con gli studenti, culminato nell’evento conclusivo del 26 ottobre e che ha registrato l’importante partecipazione, presso l’Aula Magna dell’Istituto, del professore e agronomo di fama nazionale Francesco Tassone, autore del libro “Ecologia consapevole”.

libriamoci

Clicca sull’immagine per ingrandire

Dopo i saluti del professor Bruno Pelle, vicepreside dell’Istituto, il referente dell’iniziativa professor Amedeo Macrì ha presentato il testo ed il suo autore ad una platea attenta e partecipe. Il dibattito, coordinato dai professori Federica Ferreri e Vincenzo Scarfò, ha poi toccato le tematiche riguardanti l’ecologia e il rispetto dell’ambiente, affrontate e discusse in un’ottica di partecipazione consapevole alla vita su questo pianeta.

Importante è stata inoltre la partecipazione degli studenti che hanno risposto con grande entusiasmo a questa manifestazione intervenendo al dibattito seguito con l’autore e ponendo interessanti spunti di riflessione.

A cura della prof.ssa
Federica Ferreri